Photo for Italian Full Bio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mireille Lebel, mezzosoprano canadese, nasce e cresce a Vancouver e comincia i suoi studi musicali presso l’università di Toronto e Montreal. Terminato il percorso di studi riceve un’importante borsa di studio dal Canada Council e dalla fondazione Jacqueline Desmarais e perfeziona la sua formazione come membro dell’Atelier Lyrique e dell’Opéra de Montréal. Come riconoscimento in seguito al successo nella competizione Jeunes Ambassadeurs Lyrique del 2009, le viene offerto di unirsi all’Ensemble del Theater Erfurt. Durante questo periodo, ricopre ruoli principali come mezzosoprano lirico. Attualmente è impegnata in debutti importanti con compagnie di opera ed orchestre in Europa e nord America.

Nella stagione corrente, Mireille debutta nel ruolo di Charlotte in Werther, all’Opéra Théâtre de Metz, Opéra de Massy ed Opéra de Reims. Debutterà inoltre alla Vancouver Opera in occasione del festival di inaugurazione della stagione nel ruolo di Cherubino in Le nozze di Figaro. A maggio nell’ambito del Montréal Festival Classica, ricoprirà il ruolo dell’Arcangelo nel raro Le paradis perdu di Théodore Dubois, diretto da Jean-Claude Malgoire. Per quanto riguarda i concerti, canterà la Cantata BWV 206 di Bach con la London Bach Society, diretta da Rodolfo Richter ed un intero programma di Vivaldi con l’Ensemble Castor, diretto da Enrico Onofri. Tornerà a collaborare con Jean-Marie Zeitouni ed IMusici de Montréal per cantare il Weihnachts-Oratorium di Bach e con il Boston Early Music Festival come Minèrve ne Le carnaval de Venise di Campra. È lieta di aprire la stagione cantando pezzi di Bizet e Massenet al Vancouver recital series ‘Salon Session’ per supportare Out in Schools.

Nella stagione scorsa, Mireille ha debuttato nel ruolo principale in Carmen, alla Prague State Opera. Ha ricoperto il ruolo di Orfeo nell’ Orfeo ed Euridice di Gluck per il Theater Erfurt ed ha ripreso il ruolo di Ljubica nell’opera Svadba di Ana Sokolovic per l’Opera di Nantes ed Angers. Ha debuttato a Toronto con Tafelmusik, un programma di arie di Handel e Vivaldi diretto da Rodolfo Richter. Ha debuttato inoltre con l’orchestra Arion Baroque in un programma di Vivaldi, diretto da Enrico Onofri e con IMusici de Montréal in Phaedra, cantata di Britten per mezzosoprano, così come in Weihnachtsoratorium di Bach, diretto da Jean-Marie Zeitouni. Ha cantato in The Messiah con la Kansas City Symphony e la Saguenay Symphony.

Nella stagione 2014/2015, Mireille torna all’Opera Atelier a Toronto in occasione del debutto come Orphée neIla versione di Berlioz dell’ Orphée et Eurydice di Gluck, ricopre inoltre il ruolo di Angela per la premiere mondiale di Wilde di Hector Parra al Schwetzinger SWR Festspiele, con la regia di Callisto Bieito e diretto da Peter Rundel e debutta al Festival International d’Aix-en-Provence come Ljubica nell’opera Svadba di Ana Sokolovic, diretta da Dairine Ni Mheadra e con la regia di Ted Huffman e Zack Winokur. Nell’ambito concertistico, canta in Messiah di Hendel con The McGill Chamner Orchestra, The New Jersey Symphony e l’orchestra sinfonica di Trois-Rivière così come le Cantate di Bach con Les Violons du Roy. Nell’inverno 2015 la versione de La descente d’Orphée aux enfers di Charpentier, incisa dal Boston Early Music Festival, nella quale Mireille canta, si aggiudica il Grammy come Best Opera Recording.

Nel 2013/2014 Mireille ha la possibilità di debuttare in numerosi ruoli per il Theater Erfurt, tra i quali il ruolo principale in La Cenerentola di Rossini, Olga in Eugene Onegin, Nerone in L’incoronazione di Poppea e Fyodor in Boris Godunov.  Torna a cantare per il Theater Basel come Zampoalla in occasione della ripresa di The Indian Queen di Purcell e fa la sua prima apparizione all’Opéra Theater di Metz come Erika nella Vanessa (debutto nel ruolo) di Barber e come Zempoalla in The Indian Queen di Purcell. Per quanto riguarda i concerti, canta con l’orchestra Filarmonica di Erfurt in Folksongs di Berio, diretto da Samuel Baechli.

Nel 2012/2013, Mireille debutta al Schwetzingen Festival nella nuova produzione di Purcel The Indian Queen diretta da Hervé Niquet. Debutta inoltre al Theater Basel in Idomeneo nel ruolo di Idamante, uno dei suoi ruoli di spicco. Ad Erfurt, debutta in una nuova produzione di Carmen, nel ruolo di Sesto in Giulio Cesare in Egitto con la regia di Stephen Lawless e canta nel ruolo di Margaret in occasione della prima mondiale dell’opera Die Frauen der Toten, composto da Alois Broeder e nominato da Opernwelt nella categoria “Best World Premiere, 2013”. Lavora al suo quinto inciso con la Boston Early Music Festival, uscito nel 2014, cantando vari ruoli in La decente d’Orphée aux enfers e La corone de fleurs.

Durante la stagione 2011/2012, Mireille debutta in concerto nel ruolo di Sesto in La Clemenza di Tito, come Fenena in Nabucco e Zweite Dame in Die Zauberfloete, così come nel ruolo principale in Hansel Und Gretel per il Theater Erfurt. Ha l’opportunità di cantare anche in Francia nel ruolo di Idamante in Idomeneo per l’Opéra de Tours e come Dorilla in Il tigrate di Scarlatti per l’Opéra de Nice. Fa ritorno all’Edmonton Symphony in occasione di due programmi: Les units d’été diretto da Jean-Marie Zeitouni e Christmas Pops diretto da Bob Bernhardt. La stagione si conclude con la partecipazione al Lanaudière Music Festival con il Mass in c minor di Beethoven, insieme con Yannick Nezet-Séguin. Il 2011 segna l’uscita dell’inciso Venus and Adonis del Boston Early Festival nel quale Mireille ricopre il ruolo di Cupido.

Il 2010/2011 segna il debutto in due importanti ruoli quali Annio in La Clemenza di Tito con il Toronto’s Opera Atelier ed Idamante in Idomeneo per il Theater Erfurt. Mireille debutta inoltre con la New Jersey Symphony nella 3 Symphony diretto da Jacques Lacombe. Tra gli altri progetti le Cantate di Bach con Les Violons du Roy trasmesse dalla CBC radio 2, Orlovsky in Die Fledermaus con il Theater Erfurt e la 3 Symphony di Mahler con l’Orchestre Symphonique de Trois-Riviéres.

Nella stagione 2009/2010 entra a far parte dell’Ensemble del Theater Erfurt. Ricopre vari ruoli tra i quali Cherubino in Le nozze di Figaro, il ruolo principale in L’Enfant et le Sorilèges ed Ottone nell’Agrippina di Handel. Fa ritorno a Montreal per cantare nel ruolo di Dorothee nella produzione Cendrillon di Doucet-Barbe per l’Opéra de Montréal ed in Zwei Gesange Op.1 di Brahms con il pianista Francis Perron ed il violinista Marcus Thompson per il Montreal Chambers Music Festival. Debutta con la Malaysian Philarmonic nel ruolo di Carmen (in concerto) diretto da Bernard Labadie e con The Calgary Symphony nel Messiah di Handel diretto da Ivars Taurins.

Nel 2008/2009 si alternano opere e concerti tra i quali la 2 Symphony di Mahler con Jacques Lacombe e l’Orchéstre Symphonique de trois-Rivières, un programma di arie di Vivaldi ed Handel al TelAviv’s Blumenthal Festival con Jeanne Lamon e Les Violon du Roy, lo Stabat Mater di Haydn con Bernard Labadie (trasmesso da Espace Musique), Cupido in Venus and Adonis con il Boston Early Music Festival, The Messiah con Jean Marie Zeitouni e le San Antonio and Houston Symphonies, Dorabella in Cosi fan Tutte con l’Atelier Lyrique de l’Opera de Montréal, Myrtale nel Thais di Massenet con il Pacific Opera Victoria, il ruolo di Messaggera nell’Orfeo di Monteverdi e la prima mondiale di una composizione da camera composta per lei dal canadese Michael Matthews, trasmesso dalla CBC.

Il 2007/2008 è periodo di importanti debutti con l’ André Turp Musical Society (concerto Schubert) l’Edmonton and Houston Symphony Orchestras (entrambe per The Messiah) l’Edmonton Opera (Carmen) e con Bernard Labadie e Les violons du Roy per una Schubertiade registrata per essere trasmessa in Espace Musique di Radio Canada. Dal 2006 al 2009 come membro dell’Atelier Lyrique de l’Opéra de Montréal ricopre vari ruoli con la compagnia, tra i quali Flora in La Traviata, Mallika in Lakmé (emesso dalla National Public Radio) e Kate Pinkerton in Madama Butterly. Con l’Atelier Lyrique compare come Conception in l’heure Espagnole e Lisetta in Il Mondo della Luna.

È possibile ascoltarla in disco con il Boston Early Music Festival come Junon in Actéon e nelle loro incisioni delle opere Thésée e Psyché di Lully, entrambe nominate per il Grammy Award. Nel campo della musica contemporanea, si è esibita in tournée in Scozia ed Inghilterra (partecipando inoltre al Buxton Festival) nell’opera comica del compositore gallese-canadese John Metcalf A Chair of Love, ed ha debuttato al Linbury Theatre, alla Royal Opera House con l’opera The Midnight Court di Ana Sokolovic con il Queen of Puddings Music Theatre di Toronto.